Crea sito

La Danimarca usa metodi furbi con i migranti, l’Italia cala le braghe -EDITORIALE

di Matteo Corsetti @ilcorsettipost


La Danimarca ha introdotto un nuovo decreto che che permetterà di sequestrare a tutti i migranti i loro beni e i loro soldi per pagare la loro permanenza nel paese. Mi sembra una cosa equa, io ti accolgo volentieri ma la permanenza te la paghi tu. Io sono dell’idea che sia moralmente un dovere accogliere i più bisognosi che, molto spesso, fuggono dalla guerra. Ma sono anche dell’idea che legalmente non sia un’obbligo. Pertanto, se io accolgo dei migranti perchè dovrei anche pagarli (come avviene in Italia) 40€ al giorno? Tanto sappiamo la fine che fanno questi soldi… basta tornare indietro nel tempo e sfogliare le pagine dei giornali quando c’era lo scandalo di Mafia Capitale. E basta ricordarsi la celebre frase “i migranti rendono più della droga”.

Quindi sì, la Danimarca ha fatto una cosa furba. Un decreto del genere potrebbe essere introdotto anche qui, in Italia. Prendiamo gli oggetti di valore dei migranti, li vendiamo e gli diamo i soldi con cui vivranno qui. Una volta terminati i soldi si arrangeranno, si cercheranno un lavoro (già difficile da trovare per gli italiani) e amici come prima. Bisognerebbe fare così, anche perchè gli attuali 40€ al giorno sono troppi. Una persona normale spende al massimo 20/25€ al giorno per mangiare. Tutti gli altri sono soldi che avanzano. E se è una cooperativa ad ospitare i migranti, abbiamo già visto cosa farebbe e cosa ha fatto con i soldi avanzati.

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount

Strasburgo: ora i datori di lavoro potranno leggere mail dei dipendenti ed eventualmente licenziarli

Strasburgo. Da oggi i datori di lavoro potranno controllare tutte le mail aziendali dei dipendenti o comunque controllare tutti i messaggi inviati utilizzando i sistemi di messaggistica aziendale. Anzi. Se le mail aziendali vengono utilizzati a scopi personali e infrangono le regole il datore di lavoro può benissimo decidere di licenziare il dipendente. A decretarlo è stata Corte europea dei Diritti umani.

Quest’ultima ci ha tenuto a precisare che in questo modo una società non viola la privacy dei propri dipendenti perchè nelle mail non ci devono essere cose private, ma solo di lavoro e che quindi riguardano la società stessa.

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount

NYC RESTAURANT WEEK® IL MEGLIO DELLA CUCINA DI NEW YORK CITY IN 372 MOSSE

Fonte: Notizie in un click


L’evento gastronomico più importante della città torna dal 18 gennaio al 5 febbraio 2016

372 ristoranti partecipanti, per l’edizione più grande di sempre

NYC & Company, ente del turismo di New York City, presenta la NYC Restaurant Week Winter, che torna dal 18 gennaio al 5 febbraio 2016. I 372 ristoranti partecipanti, tra i più prestigiosi della ristorazione newyorkese, proporranno menu a tre portate a prezzi fissi a pranzo ($25) e a cena ($38), escluse bevande, mance e tasse, dal lunedì al venerdì, sabato escluso e domenica opzionale. Le prenotazioni sono già aperte sul sito nycgo.com/restaurantweek dove è inoltre possibile consultare i menu.

“Siamo orgogliosi di presentare la più grande NYC Restaurant Week di sempre: hanno infatti aderito a questa edizione 372 ristoranti newyorkesi situati in tutti i cinque distretti, un numero record  che conferma il successo di questa manifestazione anno dopo anno”, afferma Fred Dixon, presidente e CEO di NYC & Company.

I numeri della NYC Restaurant Week Winter 2016

Pranzi a 3 portate a un prezzo fisso di $ 25
Cene a 3 portate a un prezzo fisso di $ 38
Un numero record di 372 ristoranti aderenti
34 tipi di cucine diverse
41 nuovi ristoranti partecipanti, 331 rinnovano la loro partecipazione
5 distretti, 41 quartieri
19 giorni (dal 18 gennaio al 5 febbraio)
Più di 25.000 post su Instagram usando l’hashtag #NYCRestaurantWeek
Sono 41 i ristoranti che partecipano per la prima volta alla NYC Restaurant Week: ABC Cocina, ABC Kitchen, Adalya, Almayass, Bocca Di Bacco Theater District, Bocelli Ristorante, Brioso Ristorante, Carol’s Cafe, Cherche Midi, Claudette, Da Noi a Staten Island e a Midtown Manhattan, Distilled, Dos Caminos Times Square, The Fillmore Room, French Louie, Hanjan, Hearth, Khe-Yo, La Sirene, London Lennie’s, Madiba Brooklyn, Mamo Restaurant, Manducatis Rustica, Mario’s Restaurant, MP Tavernaad Astoria e a Brooklyn, Noreetuh, Ocean Prime, Osteria Morini, Paul’s on Times Square, Pig and Khao, Rosa Mexicano a Tribeca, Sessanta Ristorante, Sutton Inn, Tao Downtown, Tasca Chino, Tommy Bahama, Trattoria L’Incontro, Vivaldi e Zenkichi.

Confermano la loro adesione anche a questa edizione, grandi nomi come ’21’ Club, Café Boulud, The Cecil, Craftbar, ilili, Nobu, Red Cat, The Sea Grill e Tribeca Grill, partecipanti “storici” della manifestazione.

“La ristorazione newyorkese è dinamica, con cucina di qualità e piatti internazionali proposti in tutti i cinque distretti”, commenta Tracy Nieporent, presidente del Restaurant Committee di NYC & Company. “Mangiare bene è importante per i newyorkesi e per i nostri ospiti, e la NYC Restaurant Week Winter 2016 ci sprona a offrire la qualità, la varietà e l’accoglienza che rende i ristoranti di New York City famosi in tutto il mondo”.

NYC Restaurant Week è parte di Unlock NYC, la nuova campagna promozionale della città. Durante la NYC Restaurant Week, sul sito nycgo.com/unlock, saranno disponibili contenuti editoriali legati alla manifestazione, con consigli e curiosità sui ristoranti.

Anche quest’inverno sono previste offerte esclusive per i possessori di carta American Express® che, registrando la propria carta, riceveranno per un massimo di quattro volte un credito di $5 per ogni $25 spesi nei ristoranti partecipanti. Maggiori informazioni sono disponibili su americanexpress.com/nycrestaurantweek.
NYC & Company è l’ente ufficiale per la promozione turistica di New York City. I suoi obiettivi primari sono l’incremento dell’offerta turistica nei cinque distretti – Brooklyn, The Bronx, Manhattan, Queens e Staten Island, lo sviluppo economico e la diffusione dell’immagine della città di New York nel mondo. Twitter @nycgo_it; website nycgo.com

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount

Torino, raggiunto l’accordo col Siviglia per Immobile: i dettagli

Fonte: Gianluca Di Marzio@DiMarzio


Accordo tra società raggiunto, il Torino sempre più vicino a riabbracciare Ciro Immobile dopo le esperienze vissute dall’attaccante napoletano al Borussia Dortmund e al Siviglia. C’è l’accordo verbale tra la società granata e il club spagnolo, intesa ormai soltanto da formalizzare. Prestito oneroso a 850 mila euro più bonus con diritto di riscatto fissato a 11 milioni di euro, questi i dettagli dell’operazione curata in prima persona da Alessandro Moggi. Ciro Immobile e il Torino, la storia ricomincia? Ormai ci siamo, il ritorno dell’attaccante in Italia è sempre più vicino.

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount

Eder, il Jiangsu Suning pronto a rilanciare: i dettagli dell’offerta

eder-smalling_dan7569-900x444-1

Fonte: Gianluca Di Marzio@DiMarzio


La Sampdoria barcolla: Eder sì, Eder no? Il talento blucerchiato è leader indiscusso, ma il Jiangsu Suning è pronto a fare davvero follie per averlo. L’ultima offerta pervenuta è stata di circa 12 milioni, ma il club cinese – arrivato a metà classifica nel campionato appena concluso – si è detto pronto ad arrivare a 14 milioni. Al giocatore della nazionale italiana, inoltre, tre anni di contratto a 6 milioni più bonus. Cifre esorbitanti, che fanno barcollare la Sampdoria. Si attente, nel frattempo, anche la risposta dello stesso Eder, per capire se sia intenzionato o meno a partire.

L’attentato a Istanbul

La polizia mette in sicurezza la piazza dove si trova la Moschea Blu di Istanbul dopo l'attentato di questa mattina. (OZAN KOSE/AFP/Getty Images)

La polizia mette in sicurezza la piazza dove si trova la Moschea Blu di Istanbul dopo l’attentato di questa mattina. (OZAN KOSE/AFP/Getty Images)

Istanbul.  Stamattina a Istanbul verso le 10.20 ora locale c’è stata un’esplosione vicino alla Moschea Blu, uno dei luoghi più visitati dai turisti a Istanbul. Le autorità hanno riferito che il bilancio è di dieci morti e quindici feriti, ma potrebbe salire. Il presidente turco Erdogan ha detto che si è trattato di un attacco suicida e che l’attentatore era un siriano. Tra i morti, dice Erdogan, ci sono anche persone non turche.

Al momento nessuno ha rivendicato l’attentato, ma secondo fonti di Reuters sarebbe stato lo Stato Islamico (o Isis).

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount

Philadelphia, uomo dell’Isis tenta di uccidere poliziotto

Philadelphia. Sfiorata la tragedia due giorni fa a Philadelphia dove un uomo ha assalito un poliziotto, ferendolo. Il capo della polizia ha spiegato che l’intento dell’aggressore era quello di uccidere il poliziotto.

In una conferenza stampa tenuta dai vertici della polizia di Philadelphia l’uomo, subito dopo essere arrestato, ha detto di aver agito “in nome dello Stato Islamico”. L’agente, colpito ripetute volte, ha sparato all’assalitore e ha chiamato rinforzi che poi lo hanno arrestato. Al momento dell’aggressione l’uomo indossava una tunica musulmana e una maschera.

Edward Archer, questo il nome dell’aggressore, era già noto alle forze dell’ordine.

Ti piace Rombo quadrato? Dona un caffè con paypal

Choose currency

Enter amount